alt

                      facebook.com/spartacus.bologna

Changquan, Nanquan, Taijiquan, Qi gong, forme a mani nude, forme di sciabola, di spada, di batone, di lancia, movimenti fondamentali, tecniche di calcio, tecniche di pugno, salti, cadute, concatenazioni, coordinazioni, esercizi tradizionali per la salute ... ecco alcuni degli elementi tecnici che entrano nel programma degli annuali esami interni per i praticanti di Wushu della Polisportiva Spartacus.

Si tratta dello stesso patrimonio didattico ricevuto dal Maestro Albieri direttamente in Cina e rigorosamente

trasmesso con la massima fedeltà, oltre che con la competenza e professionalità date anche dal suo ricco percorso agonistico, dalla laurea in scienze motorie, dalla grande esperienza tecnica e didattica ... (che fra l'altro lo hanno portato a ricevere il prestigioso grado di VI Duan e il titolo di ufficiale di gara europeo), il tutto insieme ad una forte attenzione umana e profonda passione educativa. Ricordiamo anche che nel 2011 una nutrita schiera di tesserati "Spartacus" hannno positivamente superato l'esame di I Duan, presentando un programma tecnico di gran lunga più ricco ed impegnativo di quanto attualmente richiesto a livello federale.

Gli esami interni ed i successivi esami federali sono prima di tutto una preziosa occasione di confronto con se stessi, oltre che con praticanti e tecnici della propria scuola e, nel caso degli esami federali, con praticanti e tecnici delle altre scuole di Wushu. Come avviene anche nel contesto delle competizioni il mettersi alla prova e il confrontarsi con altri permette di arricchire ed approfodire la propria conoscenza del Wushu.

Altra occasione di confronto da non sottovalutare è anche il centro tecnico, ossia l'allenamento fra praticanti di diverse scuole di Wushu che appunto si confrontano con la didattica di diversi Maestri. Da sempre chi sa conosce il proprio valore e perciò sa anche di non sapere, questo è il motivo per cui con umiltà e disponibilità educativa un buon Maestro favorisce l'incontro fra i suoi allievi e i praticanti e i tecnici di altre scuole; il suo obiettivo non è infatti il culto del proprio io o del proprio portafoglio ... ma il progresso tecnico e umano dei propri allievi. Proprio all'insegna di questa attenzione educativa il Maestro Albieri ha avviato da anni non solo occasioni di confronto agonsitico (sia nelle forme, sia nel combattimento libero) ma anche centri tecnici e aggiornamenti arbitrali, offrendo ai tesserati della "Spartacus", ma anche delle altre società, significative occasioni di crescita.

La qualità delle competenze del Wushu diventa in questa prospettiva non solo un bagaglio di elementi tecnici da esibire narcisisticamente a sè e al mondo ma un efficace strumento per incrementare il benessere psicofisico, giovando tanto alla salute quanto al continuo processo di crescita integrale della persona, nella elaborazione di un percorso adatto, fra le diverse specialità del Wushu, ad ogni età; un percorso basato sui fondamentali principi di onestà, dignità, rispetto, nobiltà d'animo, umiltà, altruismo, pazienza, costanza ... in questo modo una scuola di Wushu diventa scuola di vita!

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su "Cookies Policy"